martedì 13 settembre 2016

INTERVISTA ESCLUSIVA A SILVIA MONTEMURRO!

Salve lettori anonimi, con gran gioia vi riporto qui sul blog un'intervista che ho fatto ad una scrittrice emrgente italiana (e bravissima) di cui vi ho già parlato: Silvia Montemurro.
Prima di iniziare vi invito a leggere anche la recensione di uno dei suoi romanzi: Cercami nel vento.

*in grasseto sono le mie domande il resto sono le sue risposte :)

Salve Silvia Montemurro, e benvenuta nel blog – La ragazza che si nasconde dietro un libro -! La ringrazio di cuore, per la possibilità che sta regalando a me, e ai miei follower per questa breve intervista. Lei è una giovane scrittrice italiana che ama i libri, la danza, gli asini, i viaggi, e ha già pubblicato due romanzi, ma cos'altro ci racconta di lei?
Le biografie cambiano a seconda del momento in cui uno vive. Continuo ad amare gli asini e la danza, ho un po’ meno tempo per i viaggi e nel frattempo mi sono innamorata dello yoga. Sono un essere impaziente e un po’ selvatico, mi piace stare con gli amici ma anche trovare del tempo per la mia solitudine. Credo che solitudine e scrittura siano un connubio necessario.

Il suo segreto per combinare la vita di una scrittrice, con il lavoro e altri impegni della vita privata? Dove trovi l'ispirazione?
Il mi segreto? Non esiste. Non ce l’ho. Faccio una gran confusione e cambio lavoro come cambio scarpe, al momento. Insegno nelle scuole teatro e scrittura, ma non lo posso definire un lavoro stabile. Diciamo che cerco di fare della scrittura il mio lavoro principale e questo mi porta spesso a essere in bolletta e a cercare un’alternativa rapida per pagarmi l’affitto. Impegni della vita privata? Quelli rientrano nella scrittura, tutti quanti! (ride). Anche quando sono in giro a divertirmi io sto vivendo in funzione di una storia. Sono matta, probabilmente.
Penso che da queste frasi capisci anche dove trovo l’ispirazione… L’ispirazione è ovunque, in ogni giorno che vivo, ma nasce dentro di me.

E qual è la miglior sistemazione per scrivere una storia secondo lei?
Comoda comoda con il pc sulle ginocchia, il gatto a destra e il cane a sinistra. I miei custodi.

Come sono nati i tuoi romanzi, Cercami nel vento e L'inferno avrà i tuoi occhi? Cosa volevi trasmettere o dire ai futuri lettori?
Sono nati in tempi diversi e in modi molto differenti. Il primo è una storia d’amore ed è nato per dare sfogo a un amore finito male. Il secondo, che è uscito prima, è frutto della mia tesi di laurea in Criminologia e di alcune riflessioni sulla mia cittadina che prima o poi dovevano venire fuori.
Cerco sempre di trasmettere emozioni, chissà se ci riesco.

In quale personaggio ti rispecchieresti meglio nel romanzo Cercami nel vento e perché?
Camilla. Perché anche io suono il violino, anche io sono un po’ capricciosa e anche io sono sempre alla ricerca del vero amore.

Quali sono i tuoi libro o scrittori preferiti e perché?
David Grossman, perché trafigge la mia anima. Calvino, perché è letteratura pura. Oliver Sacks, perché scandaglia l’animo umano. Jane Austen, perché mi fa sentire donna. Lucinda Riley, perché mi immergo nelle sue storie e le preferisco alla vita reale. Kate Morton, perché è bravissima. Ehm… io potrei continuare…ma hai detto solo i preferiti giusto?

Che effetto ti fa entrare in libreria e trovare tra gli scaffali un tuo romanzo?
Hai presente quando ti rivedi in televisione o rivedi una vecchia foto e dici: ma ero davvero così bella? Ecco, una cosa del genere. Quando poi scopro qualcuno che ha in mano un mio romanzo mi sento come se stesse aprendo un po’ il mio cuore…

Da piccola avevi in mente di essere una scrittrice?
Sì. Sono monotona, in questo. E’ l’unico sogno che abbia mai avuto.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Scrivere, scrivere, scrivere. Trovare un lavoro che mi permetta di scrivere. Ah, e scrivere.

Io ho amato follemente il tuo ultimo romanzo Cercami nel vento e mi ha lasciato letteralmente senza parole. Secondo me è un capolavoro dai temi molto seri e importanti, ma il finale mi ha fatto sperare in un seguito. Secondo te lo vedremo nelle librerie in futuro?
Io penso che sarà probabile. Ma ora c’è un altro progetto che non vedo l’ora di poter rivelare…

Qualche consiglio per aspiranti scrittori/scrittrici?
Leggere, leggere, leggere. E ancora leggere. E rileggere. E siate umili. E non peccate di impazienza, come faccio io.

Cosa vorresti dire ai tuoi lettori?
Vi amo. Siete più donne e per questo vi amo ancora di più. Amo quando mi scrivete e poi vi stupite che risponda e che magari diventiamo amiche. Ma io scrivo soprattutto per voi. Come potrebbe essere altrimenti?

Grazie mille ancora per questa possibilità, e spero che le domande non siano troppe. Ti auguro tantissimo successo assieme ai tuoi lettori affezionati. Spero di riuscire a vedere un tuo libro presto in libreria, ma nel frattempo seguo il tuo account wattpad. Un abbraccio e a presto! 
- La ragazza che si nasconde dietro un libro -





 
 
Instagram: @montemurrosilvia









A me, Silvia Montemurro, piace molto come persona, scrittrice e ho apprezzato molto le sue riposte, e spero che anche a voi sia piaciuta l'idea di intervistarla per conoscerla meglio e per avere qualche notizia sulle sue prossime scritture. Ho apprezzato molto l'ultima risposta, e voi quale avete preferito?
Io spero tatno in un seguito di Cercami nel vento, e se volete contattare la scrittrice Silvia Montemurro o leggere altri suoi racconti, visitate i social che vi ho citato qualche riga più su.
Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete letto il libro :)
Grazie ancora di cuore Silvia per la meravigliosa opportunità che mi hai regalato!
-La ragazza che si nasconde dietro un libro-

2 commenti:

  1. Bellissima intervista, complimenti ;) Anche io ho amato Cercami nel vento, e lei... bè, lei è fantastica! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Dalila, grazie per il tuo commento e concordo in tutto con te. noi fan aspettiamo suoi nuovi romanzi :)
      spero di rvederti sotto altri post
      xx

      Elimina