martedì 19 luglio 2016

RECENSIONE DI TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO DI JENNY HAN

Lettori anonimi oggi parliamo del primo volume di una duologia, che sta spopolando tra book blogger e book tuber.
Il libro in questione è “Tutte le volte che ho scritto ti amo” di Jenny Han, una scrittrice americana che vive a Brooklyn, New York, dove ha frequentato la New School ottenendo un Master in Scrittura Creativa. Con la stessa casa editrice, ha pubblicato la famosa trilogia di “L'estate nei tuoi occhi”.

Titolo: Tutte le volte che ho scritto ti amo
Titolo originale: To all the boys I've loved before
Lingua originale: inglese
Autrice: Jenny Han
Traduttrice: Annalisa Biasci
Editore: Piemme
Anno: 2014
Genere: Young Adult
Sottogenere: Romance
Formato che ho e prezzo di copertina: rilegato a €16,00
Libro successivo: P.s. Ti amo ancora
Adattamenti cinematografici: //


Lara Jean non ha mai apertamente dichiarato di essere cotta di qualcuno.
Quello che fa è scrivere a ciascuno dei ragazzi di cui si è innamorata una lettera, che poi imbusta e custodisce gelosamente in una vecchia cappelliera. Un giorno, però scopre che tutte le lettere sono state spedite... e all’improvviso la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante.

Tralasciando la magnificenza della copertina, la storia è narrata dalla nostra principale protagonista, una ragazza che deve affrontare il terzo anno di liceo, di nome Lara Jean.
Vive con il padre (la madre è morta qualche anno prima), la sorella più piccola Kitty, e la sorella maggiore delle tre, Margot, che si è sempre occupata della famiglia e della casa, dopo la perdita di uno dei due genitori.
Lara ha avuto nella sua vita cinque ragazzi che le piacevano, ed ad ognuno di loro ha scritto una lettera profonda e sincera, sull'amore che provava per loro, cercando così di dimenticarli.
Queste lettere non le inviava, ma le conservava in una vecchia cappelliera della madre.
Quando iniziamo la lettura del libro la famiglia si sta preparando al saluto di Margot, che partirà per l'università in Scozia, e sarà proprio la nostra protagonista a prendere il suo posto in casa.
Un giorno la cappelliera con le lettere spariscono improvvisamente, e vengono spedite, cambiando così la vita di Lara Jean.
Lei si preoccupa molto di questa cosa, sopratutto perché l'ultimo dei cinque ragazzi di cui era innamorata è il suo migliore amico, Josh, il ragazzo della sorella Margot, con cui sta avendo una relazione a distanza.
E da qui cambierà tutto, e succederanno tantissime cose.

Questo libro è stato scritto dalla Han con molta spensieratezza, in modo fluido e scorrevole, molto diretto e dialogato, facendo qualche riferimento a opere che a me piacciono, come per esempio a “Harry Potter” o giochi di ruolo.
Inoltre il libro ha delle situazioni ironiche, come le parti in cui Lara Jean scherza sul suo essere metà asiatica, creando delle situazione molto simpatiche.

Un romanzo brioso, divertente e riflessivo al tempo stesso. Una lettura piacevole, adatta a un pubblico giovane o a quanti desiderano rivivere l’adolescenza. Per me è anche un buon libro da portare sotto l'ombrellone, senza troppa concentrazione nel leggerlo.
Tutte le volte che ho scritto ti amo” ha solo due difetti, di cui il primo un po' parziale per l'opera: sono presenti alcuni errori grammaticali nei nomi, o in alcune frasi, facendoti riflettere su quello che dovrebbe esserci realmente scritto; il secondo è che ti lascia con la voglia di avere il sequel all'istante.

VOTO: 3/5

Spero di essere stata chiara, se avete dubbi o consigli contattatemi.
Ci vediamo al prossimo post
-La ragazza che si nasconde dietro un libro-

Nessun commento:

Posta un commento