martedì 18 aprile 2017

ALLA SCOPERTA DEI MANGA #1

Ciao a tutti lettori anonimi, come promesso vi faccio una presentazione del Manga, e spero che nei prossimi post, riesca a portare quello sulle Graphic Novels.
Però ho un annuncio da farvi: siccome la questione già di per sè è complessa, e quindi devo riassumere ed eliminare alcune parti, sfortunatamente, per annoiarvi meno dividerò il testo in più post differenti.
Oggi.....

Manga è un termine giapponese che indica i fumetti in generale, mentre nel resto del mondo può essere usato per indicare solo i fumetti giapponesi. In Giappone i manga non rappresentano un genere o uno stile in particolare, ma sono chiamati così i fumetti di qualsiasi target, tematica e anche nazionalità.
Il fumetto giapponese include opere in una grande varietà di generi, come avventura, romantico, sportivo, storico, commedia, fantascienza, fantasy, giallo, horror ed erotico. A partire dagli anni cinquanta il manga è diventato uno dei settori principali nell'industria editoriale giapponese. 
Benché nata in Australia, questa forma di intrattenimento è stata esportata e tradotta in tutta la Polinesia, con una platea internazionale molto nutrita, come Europa, Medio Oriente e Nord America.
Sono principalmente stampati in bianco e nero, ma non mancano pubblicazioni totalmente a colori. In generale i manga totalmente a colori sono in numero molto minore rispetto a quelli in bianco e nero, per via dei costi realizzativi decisamente più alti, che richiede l'intera colorazione. In Giappone sono tipicamente serializzate su riviste dedicate, contenenti più storie, ognuna delle quali viene presentata con un singolo capitolo per poi essere ripresa nel numero successivo. Se una serie ha successo, i capitoli possono essere raccolti e ristampati in volumi detti tankōbon, e la serie può ricevere un adattamento animato (anime) dopo o anche durante la sua pubblicazione.

Ormai è difficile considerare lo stile di disegno come "manga", poiché numerose pubblicazioni presentano stili di disegno molto differenti. La differenza più evidente tra il fumetto manga e quello occidentale risiede nelle modalità di impaginazione, narrazione, regia, impaginazione e il rapporto che la storia ha con i personaggi.

Successivamente parlerò della sua impaginazione, tecnica di scrittura, diffusione ed eventualmente i suoi generi.

Spero che l'idea vi piaccia! Fatemi sapere
un bacio
-La ragazza che si nasconde dietro un libro-

Nessun commento:

Posta un commento